Resetta Password

Risultati della ricerca

Scegli il Tuor

Scegli il tour che preferisci e goditi la vacanza conoscendo le ricchezze del territorio.

Affidati a noi

Affidati al nostro servizio di prenotazione per garantirti i migliori operatori del settore.

Guide Esperte

Ogni tour programmato che sia in esclusiva o in gruppo è un servizio affidabile e puntuale che si avvale di guide esperte e preparate.

PRENOTA LA TUA GITA A:

null

Erice

Borgo medievale antico che sorge sul vecchio Monte San Giuliano, alle pendici del quale si trova la storica città di Trapani, conosciuta anche come la “città fra i due mari”, proprio perché bagnata come una falce sul mare sui due versanti.
Il borgo di Erice, caratteristico nel suo labirintico centro storico si presenta con delle caratteristiche viuzze ciottolate che emanando antichi profumi conducono nei più affascinanti angoli pittoreschi della cittadina magari gustando i famosi pasticcini e dolci di mandorla o offrendo scorci di panorami mozzafiato su Trapani, le isole Egadi, le saline, il golfo di Cofano... uno scenario magnifico dove rimanere incantati e perdersi nel tempo e nella storia alla ricerca di un po’ di sano relax.
In cima al paese di Custonaci si trova infatti il bellissimo Santuario dedicato a Maria SS, eretto proprio in occasione dello sbarco del quadro della Madonna, di epoca cinquecentesca, al fine di custodirlo preziosamente e poter così la cittadina tutta vocarsi al culto mariano. Tradizione storica e devozione mariana sono molto sentite a Custonaci, affascinante borgo da cui si domina una bellissima vista su tutto il golfo e la baia di Cornino fino a giungere ai piedi del Monte San Giuliano (Erice).
Fra le calette di ghiaia : la spiaggia del Bue Marino risulta tra le più belle spiaggia d’Italia.
Lo scenario incantevole dai tratti lunari e di terra brulla e arida rendono questo posto affascinante ed incontaminato, siamo a pochi km da San Vito Lo Capo e a pochi km dall’ingresso alla Riserva del Monte Cofano.
Il litorale sia pur roccioso, di ghiaia o sabbioso (di baia Santa Margherita) offre interamente in ogni insenatura lo spettacolo di un mare cristallino in ogni sua tonalità di verde smeraldo o di azzurro, uno scenario davvero irresistibile. verde e l’azzurro, è ricca di piccole baie pavimentate dai candidi ciottoli, di scogli appuntiti che separano le diverse spiaggette, ma è anche molto vegetativa grazie alle diverse varietà di piante, come la palma nana e tanti esemplari di flora tipicamente mediterranea. All’interno dell’area della riserva possiamo visitare un piccolo museo naturalistico. La riserva si visita solo a piedi, poiché le auto vengono lasciate al parcheggio che si trova 500mt circa dai rispettivi ingressi (uno da San Vito ed uno da Scopello). Nelle giornate calde è consigliato godersi il fascino di questo ampio patrimonio naturalistico direttamente dal mare, tramite tour in barca*, un modo comodo e divertente per godersi il mare e la natura in totale relax!
*noleggiando un gommone o partecipando ad un’escursione in barca programmate (per gruppi o in esclusiva)

null

Marsala

Storica cittadina del mediterraneo, famosa per lo sbarco garibaldino dei 1000 e per le sue innumerevoli cantine vinicole fra cui alcune davvero storiche e di grande pregio enoculturale.
Il paesaggio che lungo la costa giunge da Trapani a Marsala è di un incanto raro, si costeggia infatti il litorale delle saline con i suoi mulini a vento e le oasi naturalistiche fra cui quella del WWF dove in alcuni periodi dell’anno si ammirano i fenicotteri rosa; da un punto preciso chiamato “Stagnone” si accede con l’imbarcadero all’isoletta di Mothia (una piccola isola da girare a piedi in mezza giornata di grande impatto naturalistico e di interesse archeologico –v- Museo Wittaker-). Proseguendo a sud lungo canali e affascinanti “appezzamenti” di mare si arriva a Marsala, una bellissima cittadina che oltre il suo litorale adatto a sport acquatici di punta, a livello locale, come il canottaggio, il windsuf, il katesurf e tutta la vela in genere offre tanta movida con locali enogastronomici, commerciali, negozi, sale cinema, teatri e parchi dove organizzano diverse manifestazioni. Tour enogastronomici sono consigliati su cantine vinicole storiche per poter apprezzare dell’ottimo “marsala” o per sane degustazioni da gourmet.
Il borgo di Erice, caratteristico nel suo labirintico centro storico si presenta con delle caratteristiche viuzze ciottolate che emanando antichi profumi conducono nei più affascinanti angoli pittoreschi della cittadina magari gustando i famosi pasticcini e dolci di mandorla o offrendo scorci di panorami mozzafiato su Trapani, le isole Egadi, le saline, il golfo di Cofano... uno scenario magnifico dove rimanere incantati e perdersi nel tempo e nella storia alla ricerca di un po’ di sano relax.
In cima al paese di Custonaci si trova infatti il bellissimo Santuario dedicato a Maria SS, eretto proprio in occasione dello sbarco del quadro della Madonna, di epoca cinquecentesca, al fine di custodirlo preziosamente e poter così la cittadina tutta vocarsi al culto mariano. Tradizione storica e devozione mariana sono molto sentite a Custonaci, affascinante borgo da cui si domina una bellissima vista su tutto il golfo e la baia di Cornino fino a giungere ai piedi del Monte San Giuliano (Erice).
Fra le calette di ghiaia : la spiaggia del Bue Marino risulta tra le più belle spiaggia d’Italia.
Lo scenario incantevole dai tratti lunari e di terra brulla e arida rendono questo posto affascinante ed incontaminato, siamo a pochi km da San Vito Lo Capo e a pochi km dall’ingresso alla Riserva del Monte Cofano.
Il litorale sia pur roccioso, di ghiaia o sabbioso (di baia Santa Margherita) offre interamente in ogni insenatura lo spettacolo di un mare cristallino in ogni sua tonalità di verde smeraldo o di azzurro, uno scenario davvero irresistibile. verde e l’azzurro, è ricca di piccole baie pavimentate dai candidi ciottoli, di scogli appuntiti che separano le diverse spiaggette, ma è anche molto vegetativa grazie alle diverse varietà di piante, come la palma nana e tanti esemplari di flora tipicamente mediterranea. All’interno dell’area della riserva possiamo visitare un piccolo museo naturalistico. La riserva si visita solo a piedi, poiché le auto vengono lasciate al parcheggio che si trova 500mt circa dai rispettivi ingressi (uno da San Vito ed uno da Scopello). Nelle giornate calde è consigliato godersi il fascino di questo ampio patrimonio naturalistico direttamente dal mare, tramite tour in barca*, un modo comodo e divertente per godersi il mare e la natura in totale relax!
*noleggiando un gommone o partecipando ad un’escursione in barca programmate (per gruppi o in esclusiva)

null

Selinunte

Selinunte è uno dei parchi archeologici più importanti del mediterraneo con la più straordinaria raccolta di rovine. Colonne e rovine di colossali templi greci si susseguono nella verde campagna che si adagia sull’azzurro intenso del mare. Il tempio è uno dei più antichi esempi di architettura templare dorica esistenti e risalenti alla prima metà del VI secolo a.C.
Conoscere la città archeologica di Selinunte sarà come avere il privilegio di poter spaziare fra storia e natura, passeggiare negli antichi tempi greci e al contempo apprezzare la rigogliosità di una natura ancora incontaminata e bellissima. Il sito archeologico è all’interno di un area di riserva naturale, cosicchè passeggiando nella storia si respira la brezza marina e si ascolta il fruscio delle fronde dei tanti alberi della costa mediterranea. Una passeggiata emotiva che, immaginando tempi lontani e contemplando la bellezza di un paesaggio naturalistico unico, sprigiona diversi sentimenti e sensazioni.

null

San Vito lo Capo

San Vito Lo Capo è uno dei più famosi luoghi turistici della Sicilia per la bellezza del suo mare e della sua spiaggia. Si trova sulla costa occidentale della Sicilia con a ponente il golfo di Makari e a levante la Riserva dello Zingaro ed il golfo di Castellammare.
Vi è una spiaggia di sabbia bianca, di origine corallina (visibili ancora a riva i granelli di corallo rosa) lunga 3 km, la maggior parte servita con lettini e ombrelloni ed un mare dalle acque cristalline.
Il litorale che si affaccia sulla spiaggia è un susseguirsi di hotel e ristoranti.
E’ frequentata tutto l’anno da turisti di diversa tipologia (dagli sportivi estremi del free climbing agli amanti della gastronomia, ai velisti, diportisti, etc..) ma tutti parlano di San Vito Lo Capo e la ricercano ancor di più nel periodo estivo o meglio in tutta la bella stagione, che per il clima particolarmente favorevole si estende nei sei mesi dell’anno che vanno da aprile a novembre.
Ad allietare il soggiorno dei tanti ospiti di San Vito una stagione di eventi culturali e manifestazioni musicali che iniziano nel periodo pasquale e terminano a novembre, fra cui una delle più importanti è quella del CousCousFest, conosciuta in tutto il mondo grazie alla mission dell’integrazione fra i popoli, la bontà del couscous cucinato in tutti i modi del mondo e la partecipazione di tanti chef europei e internazionali.
Il corso è la via Savoia e con il lungomare e l’intero centro storico formano la passeggiata principale, piena di locali, ristoranti, bar alberghi e negozi.
Ricercata meta per chi desiderarilassarsi ma soprattutto trascorrere una vacanza in pieno divertimento.

null

Palermo

null

Monreale

null

Saline

null

Segesta

Segesta rappresenta un sito archelogico di grande rilevanza storica, appartenente al comune di Calatafimi, un paese d’entroterra a 40 km da Trapani posto in direzione Palermo. Segesta è inserita in un sistema di dolci colline che racchiudono i suoi preziosi gioielli: il Tempio ed il Teatro. Il Tempio dorico siculo del V sec. A.C. sorge intatto e maestoso su un poggio al centro di una suggestiva vallata. Il Teatro greco del III secolo a.C. scavato nella roccia della cima del Monte Barbaro, è stata ed è ancora oggi, sede di importanti e suggestive rappresentazioni teatrali.
Tali spettacoli sono il simbolo di quella osmosi, simbiosi e dell’armonia perfetta fra arte e natura, uno dei pochi eccellenti risultati dell’uomo sul creato direi; poichè si svolgono soprattutto all’alba, volte a cogliere la bellezza del paesaggio intorno. Vale la pena quindi levarsi di notte ancor prima delle prime luci dell’alba, nonostante si è in vacanza..quando la modalità defaticante è posta in ON..per poter davvero apprezzare lo spettacolo naturalistico di un alba fra le colline di vigneti e ulivi, che si offre come perfetta cornice scenografica di interessanti opere teatrali fra cui le famose tragedie greche.

null

Scopello

A pochi km da Castellammare del Golfo troviamo Scopello, un piccolo borgo antico in cui si respira pregna l’atmosfera siciliana; tipicità culinarie di un tempo come il famoso “pane cunzato” o eccellenze del territorio come i fichi d’india o le granite di tutti i frutti potranno essere apprezzate all’interno del borgo dove il tempo non ha alterato quell’istantanea di Sicilia con i suoi sapori, colori e profumi. Il borgo di Scopello si sviluppa intorno un antico baglio del XII secolo, da lì camminando per le viuzze fiorite, si potranno anche ammirare degli scorci panoramici sulle scogliere a dirupo sul mare in armonia con i colori vivi dei vigneti, uliveti e fichi d’india. Scendendo dalla collina dove è posizionato il suggestivo borgo è possibile iniziare un percorsopaesaggistico di grande impatto, tra la visita della vecchia tonnara che si apre sulla vista degli splendidi Faraglioni e le più suggestive calette dove lo sguardo si perde tra il verde smeraldo, il turchese ed il blu brillante.Nelle immediate vicinanze di Scopello, possiamo ammirare la spiaggia di Guidaloca, una spiaggia di ghiaia lunga poco meno di un km e incastonata in una scogliera interessante per gli amanti dello snorkeling o dove poter dilettarsi in kayak per dei brevi tour della costa. I ciottoli bianchi e le sue acque cristalline, la vegetazione tipicamente mediterranea intorno, rende la scena uno spettacolo di colori vivi che senz’altro impressioneranno.

null

Castellammare del Golfo

Sulla costa fra Trapani e Palermo si trova la bella cittadina di Castellammare del Golfo, famosa proprio per il Castello arabo-normanno che si trova nel braccio del porto, quindi proprio prospiciente il mare; attorno questa antica fortezza si sviluppa il porto (da qui: l’origine marinara del paese) e la cittadina che sale su dal porto verso la collina attraverso tante fiorite e famose scale e scalinate. Famose sono appunto le scale di Castellammare tanto da averne creato, gli abitanti una bellissima manifestazione artistica che si svolge in luglio dove lungo tutte le scalinate vengono poste installazioni e performance che promuovono l’arte in ogni sua forma, capiterà di trovarsi all’interno di una mostra artistica a cielo aperto o di scoprire dei piccoli gruppi brillanti nella musica emergente o folcloristica. Tante sono anche le basiliche presenti in questa vivace cittadina, scale e chiese sono le attrattive storico locali da conoscere e visitare.
Non capiterà di annoiarsi oltre i tour delle chiese grazie ai tanti locali presenti in questa cittadina particolarmente giovanile e vivace.
La costa castellammarese si caratterizza per un mare variegato con forme e colori diversi, a seconda se si va alla grande spiaggia di sabbia finissima dorata della Playa oppure se si arriva al tratto roccioso dove troviamo diverse calette incastonate in una meravigliosa costa fra piantagioni di fichi d’india, vigneti e arbusti mediterranei di ogni tipo; torri antiche sovrastano punte della costa un tempo costruite come punti di vedetta e piccole fortezze, oggi stupende cornici di spiagge e calette particolarmente suggestive.
Del territorio castellammarese fanno parte anche le terme segestane, che si annoverano fra le terme più rinomate delle regione Sicilia, situate in località Ponte Bagni, a pochi km dal centro di Castellammare, ai confini con il territorio di Segesta. Le famose “acque calde” sono delle piscine naturali, costituendo anche una vera e propria sauna naturale, dove potersi concedere una pausa relax nella totale natura selvaggia, fra piccoli canion e una fitta vegetazione. Oppure ci sono nella stessa zona dei centri termali privati dove pagando un ingresso si utlilizzano dei servizi più completi per il benessere ed il benefico bagno termale. La stessa fonte di acqua sulfurea alimenta due centri termali del territorio (“Terme di Gorga” e “Terme Segestane”), il potere benefico è dato dalle acque radioattive ipertermali, che scaturiscono a una temperatura di 44° da tre sorgenti lungo le rive del vicino fiume caldo.
Un patrimonio naturalistico ricchissimo quello della costa che interessa il tratto fra Palermo e Trapani, un angolo di Sicilia in cui il meglio del mare, dei paesaggi costieri, dei sapori e della storia locale ha tanto da offrire e poter raccontare...
Venite a scoprilo, siate viaggiatori in tutti i vostri sensi non semplici turisti..

null

Cefalù

Tantissimi altri luoghi in arrivo

Contattaci per richiedere un preventivo o per delle semplici informazioni. Non lasciarti sfuggire la splendida occasione di scoprire le meraviglie della Sicilia.